mercoledì 26 dicembre 2012

Lo zenzero

Io ho un debole per questa radice, anche se non è bellissima a vedersi e ha un sapore acidulo, ma le sue sono fedeli compagne delle mie serate.


LO ZENZERO 
Zingiber officinalis

Lo zenzero è una pianta erbacea perenne, di cui si usano le radici.

Recenti studi hanno individuato nello zenzero uno dei dieci alimenti, dotati dei più alti livelli di attività anti-cancro. Esso, infatti, avrebbe una funzione protettiva contro i tumori in particolare quello del colon retto. Inoltre, è in grado di guarire numerosi disturbi comuni.
Questo grazie al suo rizoma carnoso che contiene principi attivi quali zingiberenegingeroli e shogaoliresine e mucillagini.


venerdì 14 dicembre 2012

farina bianca 00: bella e micidiale

Pane, pizza, dolci, focaccia fanno male?  Si se cucinati con farina bianca 00.
La farina bianca (00) che in tempi passati esisteva solo in forma integrale, sarebbe letteralmente velenosa per il nostro organismo. 

Per renderla bianca vengono tolti sia la crusca che il germe, privandola dunque delle parti maggiormente nutritive per cui dopo occorre arricchirla di nutrienti sintetici(vitamine e minerali), tra cui il bromato di potassio, il carbonato d’ammonio e il gesso. 
Tutta roba chimica ed in particolare quel bromato di potassio che viene comunemente somministrato ai topi di laboratorio per indurgli, a fini di ricerca, il diabete.

Leggete questo link
 

giovedì 13 dicembre 2012

causa primaria del cancro


La causa primaria del Cancro

Pochissime persone in tutto il mondo lo sanno, perché questo fatto è nascosto dall’industria farmaceutica e alimentare.
Nel 1931 lo scienziato tedesco Otto Heinrich Warburg ha ricevuto il Premio Nobel per la scoperta sulla causa primaria di cancro.
Proprio così. Ha trovato la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel.
Otto ha scoperto che il cancro è il risultato di un potere anti-fisiologico e stile di vita anti-fisiologico.
Perché? Poiché sia con uno stile anti-fisiologico nutrizionale (dieta basata su cibi acidificanti) e l’inattività fisica, il corpo crea un ambiente acido.
(Nel caso di inattività, per non avere una buona ossigenazione delle cellule.)
L’acidità della cellule espelle ossigeno.

martedì 4 dicembre 2012

sciroppo zenzero e miele

rimedio contro malanni invernali

http://www.bayareababyblog.com/Images/lemonhoney.jpg




Da questo utile sito  ecco un nuovo rimedio per i malanni dei mesi invernali a base di zenzero e miele.
Il metodo èsemplice, mettete delle fette sottili di limone in un barattolo di vetro, alcune fette di una radice di zenzero fresco (oppure grattugiatele) e aggiungeteci del miele fino al riempimento dello stesso. 
E' molto facile da fare e da usare, basta metterne un paio di cucchiai in una tazza  di acqua bollente. 
Tenetelo per circa 2 settimane in frigo.






pulire con i latticini scaduti

Quetso post mi è stato suggerito da mammaeco e lo trovo utilissimo


1) Il latte può essere usato come valido detergente sulle macchie più difficili. Come quelle lasciate dalla frutta, che "spariscono" senza lasciare traccia se si lava il capo con acqua e sapone e poi si tampona la macchia con una spugna imbevuta di latte. Se ad aver sporcato camicie e maglioni è stato il vino, la macchia va tamponata con latte caldo, mentre in caso di inchiostro è meglio usare un mix di latte e aceto.

2) Il latte è ottimo anche per pulire i guanti di pelle: basta farlo intiepidire e poi passarlo delicatamente sui guanti utilizzando un batuffolo di cotone. Una volta asciutti i guanti torneranno puliti e morbidi.

3) Il latte serve per far brillare le scarpe di vernice. Come fare? E' sufficiente usare dapprima uno straccetto imbevuto di latte freddo e poi lucidarle con un panno di lana.

4) Lo yogurt è eccezionale per pulire l'ottone: basta spalmarlo sulla superficie da pulire e lasciarlo agire per 10 minuti, rimuovendolo poi con una spugnetta umida (questo è l’unico metodo che non ho provato, ma solo perché non possiedo nulla in ottone!)

lunedì 3 dicembre 2012

latte detergente fai da te

per lavarsi il viso ecco una ricettina casalinga presa dal sito
ingredienti
 3 cucchiai di Miele
(puoi scegliere il tipo di miele in relazione all’effetto che desideri, ad esempio se hai brufoli e pelle grassa puoi usare miele di timo, ecc.)
3 cucchiai di latte intero
procedimento
Fai intiepidire il latte ed aggiungi il miele mescolando bene, quando gli ingredienti saranno perfettamente amalgamati usa il composto per la pulizia del viso servendoti di una spugnetta o di un po’ di cotone.
Sciacqua con acqua tiepida e poi usa, come al solito, il tonico e la tua crema abituale.  
Conservare in frigorifero per 24 ore