giovedì 27 settembre 2012

un antibiotico naturale

Questa è una magica tisana usata per curare i malanni a casa di nonna Isina, gli ingredienti sono così facili da reperire che sembra uno scherzo...
è invece  una magica cortesia della natura che ci regala tutto ciò di cui abbiamo bisogno

Ecco un antibiotico naturale

1 limone bio
1 spicchio di aglio
acqua quanto basta per coprire completamente il limone

Lavare il limone con lo spazzolino per pulire la frutta, immergerlo completamente insieme allo spicchio d'aglio.
Portare a ebollizione e contare 7 minuti poi spegnere la fiamma.
Non Aumentare il tempo di bollitura per non lasciare che il limone si rompa.
Estrarre subito gli ingredienti dalla tisana e bere.

Come antibiotico va bevuto  ogni 4 ore.



sciroppo miele e cipolla, tosse ti curo io

Il rimedio universalmente conosciuto dai nostri genitori per qualunque problemino  era l'olio di ricino...... simpatico rimedio fascista ricordato più per il gusto che per l'effetto curativo , insomma riconosciuto universalmente con un bleah!!!!!

La nonna dispensava un utile rimedio contro la tosse e il catarro dal sapore dolce ed ecco la ricetta del miele alla cipolla.


ingredienti

1 cipolla
miele di eucalipto
barattolo

Prendete una cipolla, tagliatela a fette e stendetele su un piatto, coprite il tutto con il miele e lasciare riposare per 24 ore.

Togliere le fette di cipolla e raccogliete lo sciroppo  che si sarà formato,  in un barattolo.

Ecco pronto un naturale sciroppo contro tosse, raffreddore e vie respiratorie.

lunedì 24 settembre 2012

spugnetta eco

Ecco una simpatica e profumata spugnetta per lavare i piatti:

mezzo limone spremuto

semplice no?


detersivo panni eco

Ed eccoci al lavaggio di panni, abiti, mutande, pantaloni...insomma tutti gli strati con cui ci infagottiamo.

ingredienti:

SAPONE DI MARSIGLIA barretta da 250 gr
ACQUA 3 l
BICARBONATO DI SODIO 4 cucchiaini
OLIO ESSENZIALE A PIACERE

Grattuggiare il sapone come se fosse del buon vecchio parmigiano.  Scaldare l'acqua con il bicarbonato e a poco a poco aggiungere le scaglie finchè si saranno sciolte.
Et voilà 3 litri di detersivo a costo irrisorio.

Il preparato base non ha profumazione; per accontentare l'olfatto pretenzioso aggiungere alcune gocce dell'olio essenziale preferito!   Se vi do come indizio il viola sapreste indovinare il mio?


domenica 23 settembre 2012

detersivo piatti e lavastoviglie eco


Tempo fa il museo del mio paese, ha organizzato un corso intelligente su come preparare i detergenti fatti in casa.    Chi voleva partecipare doveva presentarsi fornito di contenitori, spruzzini, bottigliette vuoto da utilizzare. Giusto perchè se volete iniziare a preparare detersivi fai da te avete bisogno di contenitori perciò cominciate a tenerne da parte  invece di buttarli nella plastica, in particolare gli spruzzini.

Ecco ora come preparare il detersivo utile sia per lavare a mano che in lavastoviglie



LIMONE  40%
ACQUA   40%
ACETO BIANCO    10%
PIZZICHINO DI SALE    10%






preparare l'intruglio,
frullarlo (in particolare per il limone visto che potete benissimo utilizzarne anche i semi)
bollire per 15 minuti per permettere agli ingredienti di addensarsi



mio rimedio contro i pidocchi

Dopo varie prove, ricerche ed esperimenti sui miei bambini (evitando quelle specie di diserbanti che ti vendono) ecco quella che a mio parere è la soluzione naturale migliore

olio di neem
10 gocce di olio essenziale di lavanda
10 gocce di olio essenziale di tea-tree
10 gocce di olio essenziale di eucalipto

applicare sul capo per 20 minuti poi sciacquare con acqua e aceto

Come prevenzione applicare invece  sulla nuca gocce di  tea-tree.

sabato 22 settembre 2012

rimedio contro i pidocchi della nonna

Per curare questo fastidioso inconveniente che guasta le teste dei nostri bambini nei periodi scolastici mia nonna raccoglieva timo e lavanda e li metteva a macerare per alcune settimane nell'olio.


Poi copriva la cute e i lunghi capelli delle bimbe con quest'olio e lo lasciava riposare per mezz'oretta, poi sciacquava con acqua  e aceto oppure con acqua in cui aveva fatto bollire l'edera.

olio rosso di iperico

Questo è il cavallo di battaglia della mia famiglia e viene tramandato da generazioni.
In termini tecnici è l'olio di iperico.
Quando i miei nonni portavano le mucche all'alpeggio si trasferivano nella baita situata a circa 1200m s.l.m. per  tre mesi.  Ovviamente la nonna ne approfittava per raccogliere le erbe montane.

L'iperico abbonda ancora oggi intorno alla baita di famiglia che abbiamo ereditato.

Per produrre l'olio rosso bisogna raccogliere le sommità del fiore nel tempo balsamico migliore che coincide con il solstizio d'estate.  Una volta raccolti i fiori dal colore giallo-rosso vengono posti a macerare nell'olio extra vergine per tre mesi .   Noi  appendiamo le bottigliette dietro la baita.
L'olio ottenuto assume un colore rosso  (provate ad usare delle belle bottigliette come quelle della coca cola!).



La nonna ce lo metteva su qualunque escoriazione o scottatura....per noi bambini era un balsamo per qualunque problema della pelle.....

Le sue proprieta sono cicatrizzanti, antisettiche, anestetiche, astringenti, purificanti, decongestionanti ed antinfiammatorie, va bene inoltre per il trattamento della couperose.

ATT. Essendo un olio è fotosensibile perciò non esporre le zone trattate al sole.



detergente vetro

Per avere dei vetri puliti preparare un composto di:


100 ml di aceto

50 ml di alcool

1 litro di acqua

 

mettere il tutto in uno spruzzino vuoto e ricordarsi di non lavare i vetri quando splende il sole!!

 

 

 

 


antitarme

ALLORO   basta mettere le foglie tra gli abiti, io ne tengo sempre dei rametti da far seccare e man mano ne utilizzo le foglie

LAVANDA io la coltivo in giardino poi la raccolgo e la insacchetto, si può coltivare.... io faccio sacchettini con scampoli colorati e li avvolgo con lo spago invecchiato nel te

STECCHE DI VANIGLIA comprare dei bastoncini e suddividerli tra gli abiti.